Interventi Corpo

• Addominoplastica• Liposuzione
  Addominoplastica

L’intervento corregge l’eccesso di cute e di tessuto adiposo addominale. Può eliminare le smagliature sotto-ombelicali. Associata alla plastica dei muscoli retti addominali determina un profilo piatto della parete addominale. Quando la liposuzione dell’addome non può rendere piatto l’addome a causa di eccesso cutaneo questo intervento può risolvere in modo definitivo l’inestetismo della pancia. L’intervento viene eseguito in anestesia generale con ricovero di due giorni.L’incisione chirurgica, e quindi la cicatrice che ne residua, è sopra il pube di alcuni centimetri e si estende da una spina iliaca all’altra e una piccola cicatrice permane attorno all’ombelico. Vengono posizionati due drenaggi per sei giorni. E’ necessario portare una fascia elastica per trenta giorni. A volte nei casi di rilassamento muscolare si deve intervenire anche sulla parete muscolare dell’addome con una plastica dei muscoli retti.I punti di sutura sono rimossi dopo quindici giorni. L’attività lavorativa può essere ripresa dopo dieci giorni, quella sportiva dopo un mese. Nei primi giorni i pazienti dovranno camminare leggermente piegati in avanti, poiché la ferita addominale può dare senso di tensione a causa dello stiramento della cute addominale.

Vai alla galleria delle operazioni di addominoplastica

Liposuzione

Con la liposuzione è possibile eliminare gli accumuli di tessuto adiposo (grasso e cellulite) in modo definitivo, modellando e rendendo più armonico il corpo. La liposuzione può essere eseguita in anestesia locale con sedazione ed in day-hospital, se si trattano poche o piccole zone del corpo, oppure in anestesia generale o in anestesia peridurale (e quindi con ricovero di un giorno) se l’intervento riguarda contemporaneamente più zone del corpo con massa adiposa elevata. Si praticano una o due piccole incisioni cutanee di meno di un centimetro in vicinanza delle zone da trattare chirurgicamente, e con delle cannule molto piccole si aspira il tessuto adiposo in eccesso.Alla fine dell’intervento viene fatta indossare una guaina (fatta su misura precedentemente) per 30 giorni in modo che vi sia una retrazione dei tessuti migliore e si evitino inestetismi cutanei come le ondulazioni cutanee. I pazienti dovranno prendere antibiotici ed antinfiammatori per 7 giorni e le pazienti dovranno sospendere la pillola un mese prima dell’intervento. Il dolore è minimo, un senso di bruciore per due o tre giorni e può comparire un edema degli arti inferiori per alcuni giorni.L’attività lavorativa può essere ripresa dopo 3-4 giorni, quella sportiva dopo un mese. Vi saranno delle ecchimosi per 20 giorni circa, il risultato definitivo si ottiene dopo 4 mesi dall’intervento. I risultati sono splendidi, ma dipendono dalla qualità e grado di retrazione del derma del paziente.Si possono perdere sino a tre taglie, e la soluzione è definitiva in quanto il tessuto adiposo non si rigenera.

Le zone che si possono trattare sono:

  • il mento
  • l’addome
  •  i fianchi
  • i trocanteri
  • l’interno ginocchia
  • l’interno cosce
  • le caviglie
  • le braccia
Vai alla galleria delle operazioni di liposuzione